Archivio mensile:giugno 2005

Conoscere Technorati

Technorati è uno strumento prezioso per chiunque abbia a che fare con il blogging. Il portale creato da David L. Sifry funge infatti da vera e propria bussola senza la quale diventa (molto) difficile orientarsi in quell’universo in continua espansione che è la blogosfera. Quale che sia la ragione per la quale vi interessate oggi al blogging, vi consiglio di leggere con attenzione la breve guida alle funzioni base di Technorati redatta da Sheila Coggins sul suo About weblog: non ve ne pentirete.

Per saperne di più:

- Sheila Coggins: “Technorati 101

Un iTunes per le news?

Il successo dell’Apple iTunes e della “vendita al dettaglio” di musica via internet ha decretato ufficialmente l’inizio di quella che gli esperti del web definiscono “l’era dei micro-pagamenti”. Ma la rivoluzione delle vendite non si fermerà al mercato discografico: c’è infatti già chi, come Sarah Lacy di Business Week, prospetta un futuro molto prossimo nel quale le testate giornalistiche online offriranno i propri contenuti a pagamento sfruttando una piattaforma concettualmente simile ad iTunes. Non più dunque abbonamenti mensili, ma “micropayments” per acquistare la singola notizia o il singolo articolo. Un altra rivoluzione in vista? E’ presto per dirlo. Sembra però che, differentemente da quanto è successo con le major discografiche, i grandi editori americani non vedano l’ora di buttarsi nella mischia. E in Italia? Staremo a vedere.

Per saperne di più:

- Business Week online: “Here Comes the iTunes of News
- New Media Musings: “The iTunes of news

I 120 intranet blog della DKW

Se è vero che le compagnie europee ancora diffidano del blog come strumento di comunicazione verso l’esterno, altrettanto vero è che le cose cambiano quando si parla di intranet. L’esempio di come il corporate blogging si stia affermando come tool per la comunicazione interna tra le aziende del vecchio continente ce lo fornisce la banca tedesca Dresdner Kleinwort Wasserstein: come riferisce il Financial Times, l’istituto di credito ospita infatti nella sua intranet ben 120 blog il cui scopo è “promuvere discussioni e diffondere le informazioni, nonché incoraggiare gli utenti a condividere idee, richieste e critiche relative agli ‘information technology systems’ aziendali”. Il perché ce lo spiega JP Rangaswami, CIO della DKW: “Per noi (i blog) sono come un mercato open-source delle idee, dove possiamo esporre ad un vasto pubblico concetti e problemi che poi vengono discussi con franchezza”

Per saperne di più:

- Social Text: “Financial Times Highlights Enterprise Weblogs in DrKW”
- Corporate blogging blog: “Investment banking intranet blogs
- Financial Times: The new companies on the blog (in abbonamento)

Download Squad

Il network WeblogsInc raggiunge quota 77 blog. L’ultimo nato si chiama DownloadSquad e si propone come irrinunciabile strumento per quanti si aggirano nella rete a caccia di software da scaricare. Calacanis prende così due piccioni con una fava: da un lato offre un ottimo servizio dando in pasto al pubblico quello che egli stesso definisce “l’engadget del software”; dall’altro mette ancora più a frutto le ore che i suoi blogger passano a scaricare e provare nuovi programmi. Sebbene appena nato, DownloadSquad vanta già un primato: la squadra di 11 blogger che ne redige i testi è la più numerosa tra quelle che seguono i blog di WeblogsInc. Anzi, a sentire lo stesso Calacanis, presto il grupppo dovrebbe le 15 unità: se vi volete candidare, questo è il momento di farsi avanti.

Per saperne di più:

- Jason Calacanis: Our latest blog: “DownloadSquad.com”
- Download Squad

L’hard disk che si autodistrugge

Se lo spionaggio industriale è tra le vostre preoccupazioni principali, Ensconce Data Technology ha quello che fa per voi: nuovi hard disk che si “autodistruggono” in caso di furto o manomissione. Il sistema è semplice: ogni disco rigido integra un dispositivo in grado di rilasciare una “sostanza acida” che letteralmente “scioglie” i piattelli magnetici cancellando irrimediabilmente ogni informazione precedentemente immagazzinata. Disponibili a partire dall’inizio del prossimo anno, i nuovi hard disk vanteranno funzioni opzionali degne del miglior film di spionaggio, come la possibilità di attivare a distanza l’autodistruzione tramite una semplice chiamata telefonica via cellulare. Mi rendo conto che il tutto ricorda molto “Mission Impossibile”, ma non è da escludere che l’oggetto possa rivelarsi utile.

Per saperne di più:

- The Gadget Blog: “Ensconce Dead on Demand Hard Drives
- Engadget: “Chemically misting hard drives and other remote data security solutions

La legge di Holz sulle intranet

“Ciò che ha succeso in rete, prima o poi diventa uno standard nelle intranet aziendali”. E’ questa la nuova “legge” partorita dalla mente vulcanica di Shel Holz (foto), statunitense esperto in “strategic organizational communications”, in base alla quale egli profetizza l’ormai prossima affermazione del blog come tool nella comunicazione interna alle aziende. Holtz non sembra avere dubbi: come è già successo per le e-mail o l’instant messaging, presto anche il corporate blogging diventerà parte integrante di ogni intranet. Il perché ce lo spiega, analizzando puntualmente pro e contro del corporate blogging, in un eccellente articolo pubblicato all’inizio di giugno ma ancora molto attuale. Buona lettura.

Per saperne di più:

- Shel Holtz: “Blogs on intranets

L’Impero (WeblogsInc) colpisce ancora

C’era da aspettarselo. La beta di una versione in cinese di Engadget, il più popolare tra i blog di Jason Calacanis, era solo l’inizio. Il deus ex machina del network WeblogsInc sembra sentirsi “soffocare” entro gli “angusti” confini linguistici, culturali e soprattutto economici che la lingua inglese gli impone, e sta evidentente correndo ai ripari: come riferiva ieri JD Lasica di New Media Musings, dopo Engadget Chinese sabato scorso Jason ha varato anche le beta di Engadget Japanese ed Engadget Spanish. Insomma, l’Impero colpisce ancora e, cosa ancora più interessante, non lo fa solo in estremo Oriente: il debutto in Spagna dell’Invincibile Armada di Calacanis potrebbe infatti essere solo il primo passo della conquista all’Europa. Italia compresa. Voi che ne pensate?

Per saperne di più:

- New Media Musings: Weblogs Inc. empire expands
- Engadget Spanish
- Engadget Japanese