Archivio mensile:aprile 2006

Skype, 100 milioni di utenti

skype 100 milioni utenti

Festa grande in casa Skype: il servizio di voip più popolare al mondo ha infatti superato l’importante soglia psicologica dei cento milioni di iscritti in tutto il mondo. Un risultato di tutto rispetto se si considera che, solo lo scorso settembre, gli utenti dell’azienda recentemente acquisita da eBay erano poco più della metà (54 milioni).

Per saperne di più:

- Skype blog: “Skype hits 100 million users

News Corp blogs

news corp blogs

News.com, sito di informazione online che fa capo alla News Corp di Rupert Murdoch, sta “silenziosamente” conducendo un esperimento di blogging. Impossibile per ora stabilire il numero di blog in fase di rodaggio: personalmente ne sono riuscito a vedere solo tre, grazie peraltro alla segnalazione di Richard MacManus. Di essi si può dire che, almeno per ora, condividono una grafica povera, ripetitiva e del tutto simile se non uguale a quella del “sito padre”, che non sono linkati nè dalla home di News.com nè tra di loro, che i loro autori restano anonimi e che, nonostante abbiano appena “iniziato a trasmettere”, hanno già incassato diversi commenti. Vedremo in seguito.

Anche la CIA ascolta la blogosfera

Forse avrete sentito parlare negli ultimi giorni di come la statunitense Central Intelligence Agency (CIA) abbia “messo sotto sorveglianza” la blogosfera. L’Amministrazione Bush ha infatti deciso di ascoltare con attenzione l’universo dei blog per individuare in anticipo “new trends, intelligence and early indicators of emerging international problems”. Se l’argomento è di vostro interesse, l’esauriente articolo pubblicato da ABC News è ciò che fa per voi.

Per saperne di più:

- ABC NEWS: “Silicon Insider: The CIA Discovers the Blogosphere

Le mani di Microsoft su Massive?

in-game advertising

Ricordate la Massive Inc, società specializzata nell’In-Game Advertising? Voci sempre più insistenti ne danno come possibile a breve l’acquisizione da parte dell’onnipresente Microsoft, da tempo a caccia di tecnologie Secondo il New York Times, è stato Douglas Miscoll, board member di Massive, a diffondere la notizia annunciando un’operazione il cui valore dovrebbe oscillare tra i 200 e i 400 milioni di dollari. Salvo poi aggiungere che nulla è stato finora firmato e che l’intera trattativa potrebbe ancora concludersi in un nulla di fatto. Insomma, un po’ di scaramanzia non guasta mai.

Per saperne di più:

- New York Times: “Microsoft Is Seen Near Ad Move

AOL Blogging Stocks

bloggingstocks

L’unione feconda tra America on Line e Weblogs Inc inizia a dare i suoi frutti: il primo figlio nato dall’idillio si chiama Bloggingstocks.com ed è niente meno che un blognetwork dedicato interamente – lo avrete capito – al mercato azionario. Attualmente consta di 9 blog, 8 dei quali dedicati al monitoraggio delle azioni di altrettante grandi aziende americane: Apple Computer (AAPL); eBay Inc (EBAY); Genl Electric (GE);Google, Inc (GOOG); Microsoft Corp (MSFT); Time Warner (TWX); Wal-Mart Stores (WMT); Yahoo Inc (YHOO). Il nono blog dà il nome al network e segue il mercato azionario da una prospettiva più ampia. Per quel che ho potutto vedere, la blogosfera sembra concorde nell’affermare che Bloggingstocks è solo il primo di una lunga serie di “pargoli” che da qui ai prossimi mesi arriveranno sui nostri schermi. Staremo a vedere.

Per saperne di più:

- BusinessWeek Online: “AOL Launches New Network of Financial Blogs

Tutti pazzi per Southwest

Southwest blog

La compagnia aerea Southwest ha lanciato un brand blog. Aperto ai commenti, il weblog si chiama “Nuts About Southwest”, si presenta con grafica accattivante e chiarisce fin da subito la propria natura/funzione, spiegando in poche righe che sarà dedicato agli “Employees, Customers, airplanes, and airports” della compagnia e racconterà la passione che il personale Southwest mette nel proprio lavoro. Il blog è accompagnato anche una “user guide” nella quale si spiega, mettendo prudentemente le “mani avanti”, che non è quello il luogo deputato a ricevere, processare e risolvere i reclami degli eventuali clienti insoddisfatti. Una scelta probabilmente necessaria, ma che indubbiamente priva il blog di buona parte dell’appeal verso i lettori/clienti e che quindi, dopo il necessario rodaggio, potrebbe essere interessante rivedere almeno in parte.

(Via Micro Persuasion e Hyku)

BBC 2.0

L’emittente nazionale britannica BBC ha annunciato che trasformerà radicalmente il proprio sito internet “ricostruendolo” intorno a contenuti “user-generated”. Una spinta all’innovazione della quale avevamo già conosciuto i primi effetti nel passato recente, ma che ora sembra aver subito una netta accelerazione. L’intenzione sarebbe quella di creare un servizio pubblico simile a myspace.com: il progetto è stato denominato “Beyond Broadcast” e, come spiega lo stesso direttore generale della BBC Mark Thompson nella sua presentazione, ruota sostanzialmente intorno a tre concetti: “Share, Find and Play”.

Per saperne di più:

- Guardian Unlimited: “BBC unveils radical revamp of website

(Via Read/WriteWeb)

La “Wiki Way” per le aziende

Un articolo recentemente publicato su CFO.com segnala e documenta il crescente interesse delle aziende per il “Wiki” come strumento collaborativo da impiegare nella comunicazione corporate interna ed esterna. Secondo l’autore John Edwards, tanta attenzione si dovrebbe in gran parte al successo di Wikipedia, l’enciclopedia libera basata su un modello di funzionamento che, secondo un numero crescente di manager, faciliterebbe notevolmente la collaborazione e condivisione delle informazioni anche tra i dipendenti di un’azienda.

Per saperne di più:

- CFO.com: “Office Collaboration, the Wiki Way

SkypeTunes?

Secondo quanto rivela il Times Online, Skype ha recentemente chiuso un accordo con EMI music per distribuire la musica presente nel catalogo della major sotto forma di canzoni e suonerie. L’accordo, che prevede per la prima volta una licenza “worldwide” invece che “Country-by-country”, segue uno simile già stipulato con la Wraner Bros e mette a disposizione della compagnia leader nel Voip oltre un milione di titoli da distribuire attraverso un online store creato ad hoc.

Per saperne di più:

- Times Online: “Skype to sell EMI music on retail site

Schwartz “blogga” le dimissioni di McNealy

La notizia delle dimissioni di Scott McNealy (nella foto AP), fondatore e capo per 22 anni di Sun Microsystems, è sulla bocca di tutti. Quel che qui mi interessa sottolineare è che Jonathan Schwartz, già presidente e responsabile operativo della società e ora nuovo Chief Executive officer della Sun Microsytems, ha scelto di commentare la scelta del proprio predecessore pubblicando un lungo post sul suo blog personale. Un riepilogo, un bilancio, ma anche un affettuoso saluto che Schwartz ha voluto condividere con i suoi lettori attraverso un post per di più aperto a commenti e trackback. Merita la vostra attenzione.

Per saperne di più:

- Jonathan Schwartz: “When I First Met Scott…