Pubblicità offline, Google ha ancora bisogno di venditori in carne e ossa

Google è ormai palesemente alla conquista del mercato pubblicitario offline, con l’intento evidente di esportare meccaniche e automatismi propri di Adwords anche nel “mondo reale” della stampa, della Tv e della Radio. Un progetto ambizioso che prevede, in ultima analisi, l’eliminazione delle concessionarie incaricate di vendere la pubblicità (insieme ai relativi costi esse comportano) ma che, secondo Mark Glaser, è ancora lontano dal rappresentare una vera minaccia per l’esercito dei venditori in “carne e ossa”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...