Hatch-chan, la blogstar felina più amata dai giapponesi

Paese che vai, usanze e follie che trovi. Pensate ad esempio che nel lontano Giappone un blogger può raggiungere fama e successo senza neanche aver bisogno di essere umano. Mi spiego meglio: il giapponese Hatch-chan “firma” un blog visitato ogni giorno da 50mila persone e, tra un post e l’altro, si liscia il pelo, fa le fusa o dà la caccia ai topi. Insomma, è un gatto.

Non sto scherzando: la blogstar Hatch-chan è un bel micetto le cui avventure finiscono quotidianamente sul fotoblog curato dal suo sagace padrone, il fotografo Natsumi Fujiwara, che meglio di chiunque altro ha compreso come sfruttare appieno la folle passione dei giapponesi per gli animali domestici.

Attenzione però: la bravura di Fujiwara non si esaurisce con l’idea stravagante di portare in rete un gatto-blogger. Il successo dell’iniziativa si deve soprattutto alla costante opera di promozione del blog messa in atto dal giovane fotografo praticamente su ogni social network a portata di mano. Un lavoro così ben riuscito che ora la “strana coppia” è ospite fissa in show televisivi zeppi di fan in delirio.

Insomma, bisogna ammetterlo: Fujiwara è stato dannatamente bravo sia nell’inventare sia nel costruire dal nulla (e usando solo strumenti “2.0”) un business remunerativo che non si limita ai guadagni derivanti da Google Ads, ma ruota anche e soprattutto intorno al merchandising di calendari, magneti da frigo, dvd e altre simpatiche chincaglierie che neanche la Disney.

Pensateci: fino a poco tempo fa si discuteva ancora se fosse o meno possibile e persino moralmente accettabile bloggare per soldi. Oggi, al contrario, anche un gatto può diventare una ricca blogstar.

Segno evidente che i tempi stanno cambiando.

Per saperne di più:
– Il blog di Hatch-chan

27 pensieri su “Hatch-chan, la blogstar felina più amata dai giapponesi

  1. Alfred

    Certo! Il cane é l’amico dell’uomo, ma ci sono milioni di persone che durante il loro relax accarezzano il morbido pelo di un micione ronfante che tiene loro compagnia con affettuosa discrezione.
    Miaoooo!!!

    Rispondi
  2. gattonanera

    Io sono la fidachatta del micio-macio Poldino che scrive qui sopra!!! Adoro i gatti e a chiunque afferma che sono tutte “cazzate”, non hanno mai avuto si la FORTUNA di possederne uno!! miauuuuufrrrrrrrrrrrrrrrrr

    Rispondi
  3. Lycanthropy

    Mi associo: Enzo, ma come scrivi?! O_o
    L’idea del blog è carina (di sicuro più interessante dei soliti blog adolescenziali), mi spiace solo che la cosa sia finita in tv, non credo che il gatto si diverta molto girare per studi televisivi e stupidaggini del genere.

    Rispondi
  4. adele

    senz’altro meglio questo che lo spettacolo atroce dei monaci tibetani. Mi chiedo quali altri sadismi si celano dietro quell’aria gentile e servizievole di certi certi asiatici. In ogni caso, ben venga il blog di un gatto piuttosto che altri di un’idiozia umana terrificante.

    Rispondi
  5. Katia

    Davvero un splendido Blog!! Peccato che non si capisce na mazza di ciò che c’è scritto ma fa nulla, in compenso c’è un dolcissimo gatto troppo carino!! 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...