Diventare milionari con Second Life

Se il mondo di Second Life è digitale, le opportunità di fare business che esso offre sono dannatamente reali. Un esempio? Qualche tempo fa Rob Hof di Business Week ha pubblicato un articolo, intitolato “My Virtual Life”, dove raccontava il suo viaggio nel mondo di Linden Lab nonchè diverse iniziative imprenditoriali “locali”. Prima fra tutte, tanto da guadagnare la copertina di BW, vi era l’agenzia immobiliare virtuale di Ansie Chung, avatar con il quale la signora Ailin Graef gestiva una attività di design, realizzazione e vendita di beni immobiliari in Second Life. Al tempo dell’articolo, l’azienda di Ansie Chung valeva 250mila dollari “reali”. Oggi Hof torna sull’argomento per riferire che Ansie Chung/Ailin Graef è ufficialmente il primo imprenditore ad essere diventato milionario con un business nato in Second Life. Per la cronaca, l’investimento iniziale della Graef è stato pari a 9 dollari e 95. Il costo di un abbonamento mensile.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...