Due domande a Kevin Rose (Digg)

Paris – LeWeb3 ’07: Ho appena fatto due rapide chiacchiere con Kevin Rose, geniale e giovanissimo creatore del più famoso “participatory news network” al mondo: Digg.

Gli ho chiesto cosa pensasse dell’uso dei cloni di Digg in contesto aziendale: gli esempi da me forniti erano, ovviamente, Idea Storm di Dell e Coolsoftware di Intel.

La notizia interessante è che Rose non ne sapeva niente e ho dovut spiegargli con esempi di cosa stessi parlando. Anzi, il giovane imprenditore mi ha guardato con un misto di stupore e compiacimento mentre si limitava a dire “it’s a great thing. That’s what happens when you ask people voting ideas”.

C’è stato tempo anche per dire due parole sul modello di business di Digg che, forte di un traffico utenti enorme, si basa esclusivamente sull’advertising. Rose ne è soddisfatto al punto che, oggi come in passato, non avverte la necessità di tentare altri modelli di business. In fondo Digg è un sito senza video o audio, con basse esigenze di storaging e con una grafica semplice. I costi di gestione sono bassi, i ricavi alti e i suoi quaranta dipendenti hanno di che essere soddisfatti.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...