Italia.end

Il portale degli scandali è finito come meritava. Mentre leggete il gustoso e puntuale riepilogo dei costi pubblicato da Spotanatomy, vi invito a riflettere su questa dichiarazione di Luca Palamara, ormai ex caporedattore del sito, riportata da Anna Masera:

«Speravamo in un rilancio visto l’investimento cospicuo (5 milioni e 800 mila euro), abbiamo corretto gli errori denunciati lavorando gratis in questi ultimi mesi, e invece siamo a spasso senza nemmeno una comunicazione ufficiale».

Dice: «Abbiamo lavorato gratis per correggere gli errori».
Penso: e ci mancherebbe altro!

Resta l’amaro in bocca per un’iniziativa che ci ha coperto di ridicolo a livello internazionale, che ci ha reso più poveri, che non ci ha dato nulla in cambio se non la conferma di essere paese del terzo mondo, che svanirà nel nulla senza che nessuno paghi per questi errori.

Trattandosi di lavoro in Italia, è già una fortuna che non sia morto nessuno.

Per saperne di più:
Italia.it? Per Rutelli o cambia o si chiude
Tg Neapolis riporta le critiche a Italia.it
Non in mio nome
Italia.it, conto alla rovescia?
Italia.it: nuovo Governo, vecchie promesse
Italia.it, chi l’ha visto?
Italia.it, il portale che ancora non c’è
Portale Italia.it, conto alla rovescia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...