Archivi tag: tg1

Contro-informazione politica in stile Minzolini – UPDATED

UPDATE: A quanto pare, nel video originale (e, attenzione, non nel video mandato in onda dal TG1) il ringraziamento per Berlusconi c’era, come conferma un messaggio stizzito dello stesso telegiornale RAI, peraltro già ripreso da più parti.

Per quanto mi riguarda (e diversamente da quanto fanno nella redazione del TG in questione), non ho nessun problema a riconoscere l’errore, anzi mi affretto a segnalarlo a chiunque passi da queste parti. Nel farlo prendo nota anche del fatto che certe fonti “tradizionali” e accreditate ormai non bastano più da sole a garantire la veridicità di certe informazioni, e che quindi devo sempre – senza nessuna eccezione – darmi da fare per una puntuale verifica incrociata di qualsiasi notizia così come mi è stato puntualmente insegnato.

Detto questo, trovo comunque patetico il tentativo che vedo fare in giro da alcuni di riabilitare il “servizio pubblico” devastato dalla direzione Minzolini, impugnando questa caduta di stile come fosse la polvere magica capace di ripristinare dal nulla la verginità del TG1.

E per concludere: quando monti un pezzo doppiato, audio e doppiaggio devono coincidere. Se non lo fanno, non sai lavorare tu.
——-
Nel servizio del TG1 di oggi, ore 13,30, l’entusiasmo di un militante libico produce in traduzione un “grazie signor Berlusconi” che, nella versione originale, il malcapitato non si sogna affatto di pronunciare.

Inutile dire che Arianna e Valigia Blu sono già sul piede di guerra

Save the date: il 6 maggio a Roma torna Valigia Blu

Giovedì 6 maggio alle 18.00 il popolo della valigia blu guidato dall’infaticabile Arianna Ciccone torna davanti alle sedi RAI per un sit-in di protesta.

Il 26 febbraio alle 13.30 il Tg1 a proposito della vicenda Mills parla di assoluzione, ma si tratta di prescrizione. La parola viene pronunciata per ben due volte. Il giorno seguente ho scritto una lettera aperta all’Ordine dei giornalisti, al direttore del Tg1 Minzolini e al presidente della Rai Garimberti. L’ho inserita come nota su Facebook sul mio profilo.

Nel giro di poche ore mi sono arrivate moltissime richieste di altri cittadini utenti di Facebook che chiedevano di sottoscrivere con me la richiesta. Dopo un po’ eravamo centinaia e poi è nato il gruppo: La dignità dei giornalisti e il rispetto dei cittadini. La domenica mattina eravamo 3mila, il martedì 100mila. Il venerdì quando ho consegnato le firme alla RAI 154mila. Oggi siamo molti di più e il gruppo continua a crescere. È stata creata anche una pagina fan per comunicare meglio le attività e le iniziative future.

Per la cronaca, mentre scrivo le firme raccolte da Arianna sono 203mila e cinquecento.

Se ce la faccio, giovedì a Viale Mazzini l’accompagno anche io.

Risorse:

– il sito di Valigia Blu
– Il gruppo su Facebook