Archivi categoria: Blog

Marten Mickos e il blogging in azienda

Oggi ho avuto il piacere di incontrare ed intervistare per circa un’ora Marten Mickos, CEO di MySQL negli ultimi sette anni ed oggi Senior VP del Database Group in Sun.

E’ stata un’esperienza interessante, della quale darò puntualmente conto su questo blog nei prossimi giorni. Intanto anticipo qui un aneddoto relativo al blogging in azienda emerso tra una domanda e l’altra.

Continua a leggere

DELL colpevole di “deceptive business practices”

Di recente ho avuto modo di raccontare ad un pubblico ristretto l’avventura di DELL nel rutilante mondo della comunicazione 2.0. Con una breve case history ho provato a riassumere e schematizzare le fasi di un lungo percorso iniziato nel peggiore dei modi, e poi lentamente evolutosi in iniziative coraggiose come il corporate blog Direct2Dell o addirittura innovative come IdeaStorm.

Per questo rimango perplesso quando scopro che l’azienda, pur forte di tre anni di confronto costante e costruttivo con la community di riferimento, non stia affrontando sul suo corporate blog una delicata questione legale che la riguarda.

Continua a leggere

Vespablogs.com, Piaggio torna nella blogosfera (ma solo negli USA)

Oggi su Repubblica R2 si parla di blog e business anticipando il prossimo lancio negli Usa di Vespablogs.com, un blog sull’inossidabile scooter Piaggio che verrà affidato a 4 editor incaricati di “mettere online tutto il mondo Vespa”.

L’autore dell’articolo, Vincenzo Borgomeo, definisce l’iniziativa “una piccola rivoluzione per uno scooter che negli Stati Uniti sta vivendo una seconda giovinezza”. Certo non può sapere che in realtà la sua “rivoluzione” Vespa USA l’aveva già avuta proprio nel 2005. Il 5 maggio scrivevo:

Continua a leggere

Microsoft e Yahoo! di nuovo in contatto

Solo due settimane fa Microsoft rinunciava ad acquisire la recalcitrante Yahoo!. Ora la notizia è che le due aziende avrebbero ripreso le trattative mentre a Redmond si stanno studiando soluzioni diverse dall’acquisizione per ingraziarsi il board of directors del motore si Sunnyvale.

Sul sito dell’azienda guidata da Steve Ballmer si legge infatti:

“Microsoft is considering and has raised with Yahoo an alternative that would involve a transaction with Yahoo but not an acquisition of all of Yahoo”

e ancora:

“Microsoft is not proposing to make a new bid to acquire all of Yahoo at this time, but reserves the right to reconsider that alternative depending on future developments and discussions.”

Che sia la volta buona?

Per saperne di più:
Microsoft rinuncia all’acquisizione di Yahoo!

Via

Mårten Mickos a Roma

marten mickos a roma

La notizia è di quelle ghiotte: Venerdì 30 maggio Mårten Mickos sarà a Roma e Sun Microsystem Italia si è detta disponibile a organizzare un incontro con quanti nella rete, tra blogger ed esperti di settore, vorranno raggiungere la capitale per incontrarlo ed eventualmente rivolgergli qualche domanda.

Il luogo, l’orario, il numero di posti ed il tempo a disposizione sono ancora da definire. Quel che è certo è che ci sarà occasione per parlare della recente acquisizione di MySQL da parte di Sun e del futuro del popolarissimo database relazionale, nonché per fare chiarezza sulle polemiche recentemente sollevate da Jeremy Cole riguardo a una possibile versione a pagamento di MySQL.

Ulteriori informazioni saranno disponibili nei prossimi giorni. Stay Tuned!

La domanda per Al Gore

Gio mi chiede che cosa ho chiesto ieri ad Al Gore durante la presentazione di Current TV. Fortuna ha voluto che la mia domanda, selezionata insieme ad altre 15 tra quelle proposte e votate dagli utenti sul sito di Current, non sia stata “bruciata” dalle lunghe risposte di Gore a quesiti precedenti e sia arrivata forse proprio al momento giusto.

Dopo un’ora passata ad ascoltare il premio Nobel che descriveva con orgoglio l’assoluta indipendenza della sua tv, non mi è infatti sembrato vero osservare che l’indipendenza è un lusso che si paga a caro prezzo e chiedere:

Continua a leggere

Microsoft rinuncia all’acquisizione di Yahoo!

Alla fine Ballmer fa marcia indietro. Dopo averle tentate tutte, compresa l’aggiunta di ben 5 miliardi di dollari sul piatto dell’offerta d’acquisizione di Yahoo!, l’ennesimo rifiuto del board of directors di Sunnyvale lo costringe alla resa.

E intanto c’è già chi si interroga su come l’azienda di Redmond impiegherà i quasi 50 miliardi di dollari che gli rimangono in tasca inutilizzati, suggerendo possibili obiettivi come AOL o Facebook.

Sul fallimento della trattativa, pesa come un macigno il ruolo di Google, che di certo ha usato tutta la sua influenza per impedire il connubio e che, è notizia di queste ore, dovrebbe chiudere nella settimana entrante un importante accordo commerciale con la stessa Yahoo!.

Going Underground’s blog

Due righe per segnalare un blog nato quasi per gioco e diventato in pochi anni un vero punto di riferimento per i pendolari londinesi: si chiama “Going Underground’s Blog”, è attivo dal 2003 e negli ultimi quattro anni sì è guadagnato per ben tre volte l’ambito titolo di Best British Blog nel concorso “International Weblog Awards”.

Continua a leggere

Dell non manderà in pensione Windows XP

Come è noto, Microsoft ha disposto in modo che i produttori di computer possano vendere macchine equipaggiate con Windows XP solo fino al 30 giugno 2008, mentre dal 31 gennaio il “blocco” verrà esteso anche ai piccoli assemblatori.

Qualcuno, tuttavia, non sembra essere affatto d’accordo: Dell, ad esempio, ha da poco annunciato che continuerà a vendere computer con Windows XP anche dopo la “deadline” imposta da Redmond.

Continua a leggere

Blogosfera, negli USA gli omosessuali sono i lettori più assidui

La notizia è duplice: in primo luogo, gli omosessuali americani, maschi o femmine che siano, risultano essere lettori di blog più appassionati ed assidui della loro controparte eterosessuale (56% contro 36%).

Secondo, ma non per questo meno importante, tale tipologia di pubblico appare mediamente più disponibile e ricettiva nei confronti dell’advertising su blog, ancora oggi principale fonte di “carburante” per il mercato.

Questi ed altri interessanti dati (dei quali i pubblicitari d’oltreoceano non potranno non tenere contro), sono disponibili nell’ultima “online national survey” realizzata da Harris Interactive e Witeck-Combs Communications.

Per saperne di più:
– Harris Interactive (in inglese): “Gay and Lesbian Adults Are Reading And Responding To More Blogs than Heterosexuals